Finto parquet

FINTO PARQUET:  

PAVIMENTO ROVINATO DA SOSTITUIRE?
VALUTATE LA POSSIBILITÀ DEL  FINTO PARQUET O LAMINATO IN PARQUET 

Spesso accade di non provvedere per tempo a proteggere i nostri pavimenti. Il risultato è inevitabile: l’usura. La conseguenza è la necessità di provvedere alla sostituzione dei pavimenti stessi, che siano essi in parquet massiccio, in finto parquet , in resina o in marmo.

Le soluzioni possono essere di diverso tipo sia in termini di costo sia di risultato estetico, in quanto esiste sul mercato un ampia scelta di pavimenti in finto parquet ( prodotti in vinile , in ceramica oltre che in laminato).

La soluzione più corretta per sostituire i pavimenti di ogni tipo è quella di smontare completamente il pavimento, smantellando listelli, quadrotte e piastrelle, con la speranza che il sottofondo non si distacchi unitamente al pavimento.

Il sottofondo o bparquet-sottileattuto dei parquet incollati , può distaccarsi dal sottofondo cementizio a causa di diversi fattori. Il primo è dato dal tempo che passa, in quanto il battuto tende a sfarinarsi e a perdere la consistenza; il secondo motivo è dato dagli agenti chimici contenuti nelle colle utilizzate per la posa dei pavimenti stessi che aggrediscono le molecole del cemento favorendone lo sgretolamento.

La regola d’arte vorrebbe che venisse eliminato completamente anche il sottofondo sul quale si andrà a posare il nuovo pavimento in legno, gres o in resina. E’ evidente che i costi e i disagi dell’operazione di rimozione dei pavimenti è talmente alto da far prendere in seria considerazione altre possibili alternative per evitare si imbarcarsi in lavori di ristrutturazione particolarmente onerosi.

L’impiego del finto parquet o parquet laminato può evitare lavori troppo lunghi e troppo costosi. Prendiamo in considerazione quelli a basso spessore. Ne esistono in commercio diversi tipi; da quelli adesivi in vinile , in fibra di vetro posati a secco, a quelli in gres da 3 mm posati a colla, tutti molto utili a evitare lo smantellamento del pavimento esistente oltre a limitare gli interventi necessari all’ adeguamento di porte e infissi.

Attenzione però a fare una attenta valutazione sullo stato del vecchio pavimento, poiché se il pavimento sottostante non è tappeto insonorizzanteben ancorato al sottofondo e tende a muovere, anche il pavimento soprastante si muoverà a sua volta provocando possibili rotture e sollevamenti dei pavimenti.

Alla base di tutto resta comunque la prevenzione (è sempre meglio proteggere i pavimenti che doverli riparare o sostituire) Scegliete le protezioni professionali Salva Parquet & Salva Tavolo Originali ® , sono l’unica soluzione valida   salvaguardare i vostri pavimenti e arredi di pregio.

 Mandateci la vostra richiesta, ce la metteremo tutta per rispondervi al più presto. Sentitevi liberi di contattarci al telefono per qualsiasi informazione

2 risposte a “Finto parquet”

  1. Gentile responsabile,
    ho visto in rete il vostro prodotto per salvare il parquet…mi sembra più efficace e conservativo rispetto agli altri.. soprattutto perché lascia passare la luce, corretto?. Abitiamo a Padova e da poco abbiamo cambiato casa. .la nuova casa ha.. per scelta del precedente proprietario è tutta rivestita in parquet. Non siamo esperti e quindi cerchiamo una soluzione protettiva e duratura. Le chiediamo quindi un preventivo, le misure sono per il tavolo della cucina 170×120 cm trasparente senza alcuna scritta e per l’ingresso 100 cm per 100cm.Le chiedo oltre il prezzo e i tempi di consegna
    se è veramente invisibile, se ha bisogno di una colla per essere messo e soprattutto come va pulito nostro parquet è in rovere ruvido effetto grezzo.
    Nell’attesa di un sua risposta
    Cordiali saluti
    Signora Lazzxxxx

    1. Gentile Signora,
      le confermo la validità del salva parquet originale anche rispetto ai nostri competitor.
      Non esiste altro prodotto con pellicola intercambiabile disponibile sul mercato Europeo e la trasparenza e quasi totale.
      La durata del salvapavimento, grazie alla protezione della superficie stessa, è molto lunga.
      Un consiglio per la pulizia del parquet in genere un prodotto a base neutra in modo da non rovinare il trattamento superficiale del parquet stesso. Nel nostro kit di mantenimento del salvaparquet è presente un ottimo prodotto antipolvere antistatico per superfici delicate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *